Blog: http://brunopellegrini.ilcannocchiale.it

Regalo Abbracci finisce sul Messaggero

In attesa del video, la performance di domenica a Piazza di Spagna finisce sul Messaggero a pagina 43:

Regala un abbraccio e vola nel mondo con un videoclip
Cosa c’è di più bello di un abbraccio? Tenero, sereno, senza altri pensieri, senza dubbi, timori, perché poi tanto se lo lasci andare l’abbraccio è contagioso. E allora eccoli lì un pomeriggio d’ottobre a piazza di Spagna, questi due ragazzi, jeans e maglietta, stringere tra le mani un cartello bianco, un metro per un metro e mezzo, chiaro e semplice: REGALO ABBRACCI, ma siccome Roma è una città turistica, molto turistica, meglio scriverlo anche in inglese il messaggio FREE HUGS (in questo caso diventa abbraccio libero). Bastano pochi minuti per creare curiosità e affetto: pochi i timidi, come se giovani e vecchi, italiani e stranieri, ragazzini e professionisti che cominciavano ad animare la fila, avessero capito lo spirito di quel messaggio, un po’ figlio dei fiori, scanzonato e felice.
Bella e travolgente questa nuova moda di abbracciarsi per strada: è l’idea di un ragazzo diventata popolare grazie a internet. Un’idea semplice, genuina quella di Juan Mann, talmente semplice e vera che sta prendendo piede in tutto il mondo grazie al video che ha caricato su YouTube, il sito che permette di mostrare sul web i propri video amatoriali. Il messaggio del videoclip è coinvolgente e ha già fatto il giro del mondo: abbracciarsi. Nel video il ragazzo gira per strada con il cartello Free Hug (abbraccio libero) e offre alle persone un abbraccio, un momento di calore e di affetto per chiunque lo desideri. Senza chiedere nulla in cambio, lui dona un abbraccio agli sconosciuti. E dal video si capisce che per tante persone, a volte, basta un abbraccio per ritrovare il sorriso.
Poi non venite a raccontarci che siete un po’ giù, che non avete proprio altro a cui pensare. L’abbraccio è lì, nel cuore della città, basta approfittarne, perché non si vive di solo lavoro, di ufficio e capufficio, di soldi e delusioni.
Il video di Juan è stato riproposto dalle televisioni di tutto il mondo, e ora impazza la FreeHug-mania, con tante persone che si abbracciano per strada, lasciando da parte fretta e musi lunghi per regalarsi un momento di affetto.
« It's a way to make people smile » ha detto Juan Mann nell'intervista a Good Morning America, (e' un modo per portare il sorriso fra la gente ). Perché poi ci devi credere e sapere che quell’abbraccio fa bene a tutti, a te, per primo.

Pubblicato il 17/10/2006 alle 0.11 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web