Blog: http://brunopellegrini.ilcannocchiale.it

Rassegna Stampa User Generated Content - 1 Ottobre 2006


MERCATO
Il business del video on line è g-local! Sembra che ci siano grandi spazi per chi volesse localizzare YouTube in Italia, intendo per davvero non per finta... Un esempio di successo ci arriva infatti dalla Svezia dove Bubblare si è affermato come punto di riferimento per i video on line nel suo paese, generando un traffico di 30 volte quello di YouTube. "Ciò che piace e diverte un pubblico americano non funziona necessariamente per il pubblico scandinavo". Chi ci penserà per primo in Italia?
http://www.thelocal.se/article.php?ID=5075&date=20060930

Il futuro del social network è mobile - già lo avevamo scritto qualche giorno fa analizzando il servizio offerto da Momo, un white label simile a YouTube. A distanza di meno di una settimana abbiamo raccolto i dati di utilizzo di Kink Kommunity (che fa capo all'operatore cinese 3) e adesso l'interesse di O2 (un altro telecom mobile operator in UK) verso un'alleanza con Bebo, un'altra società americana simile a YouTube e MySpace ma leader in UK (g-local business?)
http://www.thebusinessonline.com/Stories.aspx?O2%20talks%20to%20Bebo%20to%20spread%20the%20word%20on%20social%20networking&StoryID=51499797-427B-49D4-BA2B-CFACDD16EE65&SectionID=F3B76EF0-7991-4389-B72E-D07EB5AA1CEE

IMPRESE
Current.TV è in utile - secondo le indiscrezioni di un analista della Kagan Research il network fondato da Joel Hyatt e Al Gore, che per secondi (ndr dopo la nostra BlogTV) ha prodotto il primo piccolo utile di circa  3 milioni di dollari con un fatturato di circa 47 milioni di dollari (di cui 10 milioni di dollari dall'advertising classico e il resto dagli accordi di distribuzione via cavo).
http://www.netribution.co.uk/2/content/view/956/182/

Ma quanto vale YouTube?  Dopo che il miliardario Mark Cuban ha dato dei coglioni ("morons" ai potenziali acquirenti dell'illegale YouTube, il web e la blogosfera si è spaccata in due tra chi giudica eccessive le valutazioni dei social network sites  come appunto YouTube (1,5 mld di dollari), FaceBook (1 mld di dollari), MySpace (dai 15 ai 120 mld di dollari). In particolare vi segnalo l'articolo di Brad Stone su MSNBC e di Donna Bogatin su ZDNet
http://msnbc.msn.com/id/15079910/site/newsweek/
http://blogs.zdnet.com/micro-markets/index.php?p=489

Chi si ricorda della Craiglist? Il community service inventato da Craig Newmark che è diventato in pochi mesi un must soprattutto per chi gravita nell'eastern area degli Stati Uniti, NY in testa. Con 13 milioni di visitatori unici e 5 miliardi di pagine viste al mese potrebbe valere molto di più di YouTube se solo il suo fondatore fosse interessato ai soldi...
http://abcnews.go.com/Technology/story?id=2508930&page=1&ad=homepage


VLOGGERS
Free Hugs Campaign - Il video della settimana è sicuramente questo, la campagna degli abbracci gratuiti. Ha ricevuto più di 1,3 milioni di spettatori in una settimana ed è un invito alla pace e all'amore che sta facendo il giro del mondo. Chissà che non venga ripreso anche da qualche vlogger italiano...
http://youtube.com/watch?v=vr3x_RRJdd4

Pubblicato il 1/10/2006 alle 18.9 nella rubrica Rassegna UGC.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web