.
Annunci online

  brunopellegrini [ Il primo blog italiano dedicato agli User Generated Content ]
         

Sto leggendo
Oltre il senso del luogo
Joshua Meyrowitz






Ho appena finito
Crashing the Gate: Netroots, Grassroots, and the Rise of People-Powered PoliticsCrashing the Gate
Jerome Armstrong
M. Moulitsas Zuniga




Basta che ci sia posto
Basta che ci sia posto
Valentina Demelas




Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte
Mark Haddon






La fine è il mio inizio
Tiziano Terzani





Delitto e Castigo
Fedor M. Dostoevskij

 

 

Mass Media e discussione pubblica
Ronaldo Marini




I fratelli Karamazov
Fedor M. Dostoevskij




Performing Media 1.1
Carlo Infante




L'Italia vista dalla CIA
Mastrolilli - Molinari




Perché siamo antipatici
Luca Ricolfi

 


Il Tonto
Aldo Ricci








Blog : Understanding the Information Reformation That's Changing Your WorldBlog
Hugh Hewitt

Utile



Free Culture
Lawrence Lessig


 

L'uomo a una dimensione
Herbert Marcuse




The Power Of Many: How The Living Web Is Transforming Politics, Business, And Everyday LifeThe Power of Many
Christian Crumlish

 


Se Questo è un uomo
Primo Levi

Mai dimenticare
 

Moltitudine
di Toni Negri, Michael Hardt

La base teorica
 
We the Media
Dan Gillmore





Fuori Controllo
Giuliano da Empoli







La fine della meraviglia
S. Gnasso, G. Parenti

 


Blog Generation
Giuseppe Granieri

 







Vite di Scarto
Zygmunt Bauman





PostDemocrazia
Colin Crouch





Filantropi di Ventura
AA.VV.




The Corporation
Joel Baker




Scacco al Potere
Amy Goodman




Per non morire di televisione
Magnus Eszenberger




Presidente Bush
Noam Chomsky





Lo stato seduttore
Regis Debray





Un altro giro di giostra
Tiziano Terzani





Fascismo e Antifascismo
Sergio Luzzatto







Gli effetti sociali dei media
Mauro Wolf




Storia e Critica dell'opinione pubblica
Jurgen Habermas




L'intelligenza Collettiva
Pierre Levy




Quel che resta dei media
G. Bettetini - A. Fumagalli




copertinaSituazionismo
Pasquale Stanziale




Un mondo a rischio
Ulrich Beck





L'economia della truffa
John Kenneth Galbraith




Democrazia e Istruzione
Noam Chomsky





Conoscenza e libertà
Noam Chomsky




Democrazia tradita
Gore Vidal






Niente è sacro, tutto si può dire
di Raoul Vaneigem




Guida all'impero per gente comune
Arundhati Roi




Impero
Antonio Negri





La versione di Barney
Mordecai Richler




La fabbrica del consenso
Noam Chomsky




La società dello spettacolo
Guy Debord




Scritti corsari
PierPaolo Pasolini





Sulla televisione
di Pierre Bourdieu





Feed XML offerto da BlogItalia.it

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog


7 ottobre 2006

CURRENT.TV si allea con SKY e lancia il suo canale user generated in UK

Non sono rimasto sorpreso dalla notizia di ieri che Current.TV, il primo (quasi) canale televisivo (quasi interamente) user generated al mondo, abbia deciso di sbarcare in Europa prendendo la strada dell'Inghilterra. Quando li avevamo incontrati nella loro sede di San Francisco, a Febbraio di quest'anno, ci avevano raccontato che stavano definendo i loro piani per l'Europa. Considerando poi la strategia di sviluppo e il modello di business della tv fondata da Al Gore e Joel Hyatt, questa mossa era naturale e prevedibile, insomma era nell'aria. A ben guardare poi la scelta di Current non mi sembra neanche tanto coraggiosa, lascia infatti fuori l'europa contintentale, ma è tipico delle imprese nord americane utilizzare la porta d'ingresso dell'Inghilterra, facilitati dalla lingua che consente una rapidissima declinazione del contenuto esistente.

Current.tv ha iniziato a trasmettere nell'Agosto del 2005 e da allora ha raggiunto, attraverso accordi con gli operatori Cable statunitensi come Comcast, circa 30 milioni di famiglie. Recentemente ha concluso anche un accordo con Yahoo per la distribuzione sul portale video di quest'ultimo di 4 nuovi canali Current.tv broadcast. Con questo accordo potrà aggiungere alla sua audience gli 8,2 milioni di famiglie inglesi (circa 22 milioni di individui) che ricevono attualmente BSkyB.

Il contenuto del nuovo canale sarà composto principalmente, sostiene Hyatt (CEO di Current.tv), da contenuti generati dagli utenti inglesi con l'aggiunta del meglio proveniente dagli Stati Uniti. Da notare, a questo proposito, che Current.tv non trasmette più del 30% di contenuti user generated e che ancora il 70% circa della programmazione è di produzione interna. Il formato caratteristico dei programmi di Current UK sarà, come in US, la loro durata, in media di 7 minuti, mai oltre i 15 minuti. Ricordiamo anche che Current è stata la prima società a pagare gli user generated content con fee che variano dai 100 ai 10.000 dollari per clip e che il suo modello è basato sia sugli accordi con le piattaforme di distribuzione (come ComCast e come appunto BSkyB che pagano una fee mensile, fissa e variabile, alla venture di San Francisco) che all'advertising anche questo spesso realizzato dagli utenti.


Le dichiarazioni dei due protagonisti del deal non hanno fatto mancare elogi alla carattere democratico e alla potenzialità del fenomeno degli User Generated Content.

James Murdoch, figlio di Rupert e CEO di BSkyB:
"Siamo felici di aiutare a dare una voce ai millioni di giovani in Inghilterra e Irlanda."
"Quello che abbiamo sotto gli occhi qui è un esempio di sano giornalismo che trova nuove strade per arrivare alla luce e per consegnarci molto più pluralismo di opinioni e punti di vista"
"C'è sempre un audience per le cose ben fatte e questo dimostra che non esiste un monopolio di come le storie devono essere raccontate"
"Abbiamo imparato a conoscere gli User Generated Content da quando abbiamo chiesto al nostro pubblico, in occasione dell'attentato alla Tube di Londra e dello Tsumani, di mandarci il loro materiale video."
"Il lavoro classico della produzione televisiva verrà rivoluzionato: i produttori dovranno mettersi in ascolto e coinvolgere le loro videocommunities per realizzare un prodotto collettivo"

Al Gore, l'ex vice-presidente degli Stati Uniti:
"E' un ulteriore passo in avanti per Curren.tv la cui missione è di sostenere una conversazione globale tra i giovani adulti di tutto il mondo"
"Abbiamo creato Current per combinare l'entusiasmo e unicità del web con la capacità della televisone di raggiungere milioni di persone allo stesso tempo".




permalink | inviato da il 7/10/2006 alle 14:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     settembre        dicembre
 


Ultime cose
Il mio profilo



BlogTV
YouTube
Current.TV
MTV Flux
Google Video
Internet Archive
Free VideoBlog
Creative Commons
Yahoo Video
VloggerCon
RocketBoom
Adbusters
MyVideo (Germany)
Daily Motion
Blogosfere
FaceBook
IndyMedia
StupidVideos
GrindTV
JumpCut
BrightCove
Touchgraph
Uncut Video
VlogDir
Yahoo VB Group
SkypeCasts
Wat.Tv
ElHood
Participatory Culture Foundation
Eefoof
Criativity
Long Tail
FreeVideoCoding
Yahoo-Current
LiberoVideo
ArcoIrisTV
NGV - NewGlobalVision
MyTV
SoapBox
Revver
NowPublic
Bebo
DailyMotion
Wat.tv
Veoh
VideoEgg


Blog letto 287144 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom